Grand Hotel Adriatico - Firenze

Prenota qui:
conviene!

  • Sconto 10%
  • Partenza alle 15 gratuita
  • Minibar gratuito

Miglior Tariffa Garantita

Autunno a Firenze: vino, concerti, mostre e tè

Finalmente autunno. Un momento unico per ogni città del mondo, perché il sole smette di bruciare, la luce del giorno acquista una dolcezza unica e le finestre della città si accendono già nel tardo pomeriggio.

Firenze si presenta a tutti ancora più bella e romantica.
Romantica perché le passeggiate sui lungarni sono un esplosione di colori e di luci; perché le panchine al piazzale Michelangelo sono il più bel posto per godersi il tramonto; perché un bacio davanti al quadro della Venere di Botticelli non può mai mancare.
Il tutto avvolto nel silenzio e nella tranquillità che la città può offrire solo in autunno e in inverno, quando i turisti sono in numero decisamente inferiore e i Fiorentini riacquistano la loro città. Una vera magia.

 

Per olio e per vino: le degustazioni in città

In autunno Firenze acquista una dimensione nuova anche per il palato. Questi sono i mesi dell’olio e del vino, delle castagne e dei funghi appena colti. La città ti invita ad appuntamenti culinari e degustazioni di grandi etichette.

Potete andare a caccia di produttori locali in giro per il Chianti oppure restare in centro: al Mercato Centrale, sotto le meravigliose vetrate dell’antico mercato coperto di San Lorenzo, si può spaziare tra le note soavi dell’Enoteca Chianti Classico, una garanzia di toscanità e di eccellenza.
Se invece preferite il nettare verde dell’olio novo, ti consiglio una visita da Olivia in Piazza Pitti, spin off del Frantoio di Santa Téa, dove si può mangiare, acquistare o degustare un ottimo olio evo.

 

Mostre e concerti d’autunno

Ma l’autunno a Firenze è anche stagione di mostre e concerti, di eventi e appuntamenti che danno vita alla notte.

A Palazzo Strozzi dal 21 settembre al 20 gennaio arrivano l’estro e il genio di Marina Abramovich, una grande retrospettiva con più di 100 opere di questo straordinario personaggio che ha sconvolto l’arte contemporanea.

Agli Uffizi invece dal 9 ottobre al 2 dicembre, va in scena Giorgio Vasari, a confronto con artisti emiliani e romagnoli, mentre a Palazzo Pitti dal 13 novembre al 10 marzo saranno protagoniste le porcellane fiorentine nella mostra “Fragili Tesori dei Principi”, un viaggio affascinante tra le passioni e i sogni del Granducato lorenese.

David Garrett sarà in concerto il 19 ottobre al Mandela Forum e Mario Biondi il 13 dicembre all’Obihall.

 

Il rito del tè

Con i primi freddi viene voglia di entrare e sedersi in uno dei tanti caffè di Firenze, ordinare qualcosa di caldo da tenere tra le mani e perdersi tra chiacchiere e tazze di tè.

Potete fermarvi a degustare un magnifico tè nello storico negozio della Via del Tè in San Frediano e acquistare qualche miscela profumata e misteriosa da portare a casa con voi, e poi potrete proseguire perdendovi nei vicoli pieni di artigiani e di gallerie d’arte di questo storico quartiere fiorentino.

Oppure perché non fermarsi nella deliziosa tisaneria della Farmacia di Santa Maria Novella, a pochi metri dall’omonima piazza, dove vengono serviti tè e pasticcini tra antichi banconi, profumi e rimedi.

 

Vuoi qualche consiglio in più? Visita la nostra sezione dei tour

Ultimi Post
  • +

    I miei primi consigli: 5 cose da non perdere a Firenze

    Mi presento: sono Chiara Caridi, gestisco e sono proprietaria del Grand Hotel Adriatico e del…
  • +

    Luci, presepi e mercatini: 3 buoni motivi per visitare Firenze a dicembre

    Una città che cambia volto grazie alle mille luci del Natale; una mostra di presepi…
  • +

    Autunno a Firenze: vino, concerti, mostre e tè

    Finalmente autunno. Un momento unico per ogni città del mondo, perché il sole smette di bruciare,…
  • +

    3 cose da fare a Firenze per godersi il Natale in anticipo

    Il Natale inizia presto a Firenze. Già a metà novembre la città propone addobbi e…
Prenota Chiama Email